Presentazione


Poiché non vi è nel mondo né sapienza né conoscenza di Dio, e gli uomini periscono per mancanza di conoscenza. Gli uomini non possono discernere il bene dal male perché cercano di riaffermare la propria verità fuggendo deliberatamente dalla verità della Parola di Dio, perché essa li impegna. I messaggi contenuti nell'Apostolato dei Sacri Cuori Uniti di Gesù e Maria hanno lo scopo di mettere in guardia l'uomo dei gravi pericoli che lo minacciano, perché si converta e viva, e non per soddisfare la sua curiosità, ma al contrario, per cercare in primo luogo la soglia della riconciliazione, che mostra l'Amore di Dio, ossia l'accoglienza della Divina Misericordia.
Le rivelazioni ricevute da Manuel de Jesus sono al servizio della Rivelazione Pubblica. Di conseguenza, i messaggi non aggiungono, tolgono o correggono, bensì sottolineano, chiariscono e illuminano la Rivelazione Divina già pubblicamente proclamata.

Gli appelli di amore e di conversione sono come un campanello, che suona alle porte delle coscienze assopite, sono come delle trombe, che squillano a gran voce nel deserto per ricordare ai cuori induriti che il disprezzo della Sacra Tradizione e l'indifferenza verso la Scrittura,  causati dalla tiepidezza, dall'indifferenza e dall'opposizione a Dio, portano grandi mali. Il cuore dell'uomo è atrofizzato, un abisso lo separa dal suo Creatore, e questo divario si allarga sempre più, perché l'uomo rifiuta il suo Dio e non lo ama. Per questo l'umanità sta vivendo convulsioni inimmaginabili.
Tutti coloro che si affidano a previsioni umane fantasiose e si aspettano che l'attuale situazione caotica in cui ci muoviamo ritorni da sola alla norma, o che un Nuovo Ordine Mondiale trovi l'uscita del labirinto apocalittico in cui ormai ci troviamo, hanno la ragione offuscata e sono gonfi d'orgoglio, perché non aspirano alle cose del cielo, e quindi tralasciano ciò che può raddrizzare il percorso tortuoso dove essi camminano. Il mondo si trova al di là di qualsiasi soluzione umana, è necessario l'intervento divino, e i messaggi rivelati a questo piccolo strumento, Manuel de Jesus, di cui Dio si serve, portano speranza alle persone pie e amanti del Signore, che sono perplesse per l'agonia del Corpo Mistico, la Chiesa, e attorniate dai lupi vestiti da agnelli. Infatti gli appelli di amore e conversione annunciano una Nuova Pentecoste, che libererà il Resto Fedele dall'oppressione della Grande Babilonia e porterà il dono di una Nuova Gerusalemme, e, come un menestrello che canta Maranatha, lo strumento suscitato da Dio prepara le vie del Signore, ovvero il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, con l'avvento del Regno del Cuore Eucaristico di Gesù.
Eseguendo l'ordine del Cielo, Manuel de Jesus parla di preghiera, di sacrificio e di penitenza. E' la gente che compie la Volontà di Dio, fedele al Papa, in adorazione del Santissimo Sacramento dell'Altare, e devota alla Vergine Maria, la principale destinataria degli appelli di amore e conversione, benché, al tempo stesso, essi intonino, con l'annuncio del Dies Irae, un Requiem per gli idolatri e gli apostati, che non si convertono dalla loro cattiva condotta e non innalzano a Dio i loro occhi impenitenti. 

Anche se i messaggi contenuti nell'Apostolato dei Sacri Cuori Uniti di Gesù e di Maria forniscono riferimenti a possibili eventi futuri, questi non vengono annunciati per suscitare curiosità, ma per far comprendere l'urgenza di collaborare con Dio nel suo disegno di salvezza. Non fa meraviglia che gli appelli di amore e conversione siano il l'eco dei messaggi dati dal Cielo a La Salette, Fatima, Garabandal, Akita, Cuapa, Civitavecchia, ecc, per reclutare gli apostoli degli ultimi tempi per la battaglia finale della Donna Vestita di Sole contro il Grande Dragone.

Come direttore spirituale di Manuel de Jesus evidenzio che gli appelli di amore e conversione sono in sintonia con la dottrina rivelata e sono coerenti con l'interpretazione che il Magistero vivo che la Chiesa Cattolica fa di questa dottrina. Il Beato Paolo VI ha approvato un decreto della Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede (AAS, 58, n° 16 del 29/12/1966), che approva la pubblicazione di scritti di questo tipo che non contraddicano o mettano in pericolo la fede e il dogma della Santa Madre Chiesa Cattolica, a cui ci sottoponiamo volentieri e umilmente.

Padre Pablo Garcia Beck

 Valencia, 12 luglio 2016

Ventiduesimo anniversario della nascita di Manuel de Jesus